Revista Luceafărul
  • Caută pe sit


Colecţia revistei

Anul 1

Anul 2

Anul 3

Anul 4

Anul 5

Anul 6

Fondat 2009 • ISSN 2065 - 4200 Anul 12 → 2020

Il progetto di una psicoterapia ortodossa. Intervista di Tudor Petcu ad Alessandro Melluzi

Revista Luceafărul: Anul XI, Nr. 7 (127), Iulie 2019
Editor: Agata, Botoșani, str. 1 Decembrie nr. 25
ISSN: 2065 – 4200 (ediţia online)
ISSN: ISSN 2067 – 2144 (formatul tipărit)
Director: Ion ISTRATE

Il progetto di una psicoterapia ortodossa. Intervista di Tudor Petcu ad Alessandro Melluzi

Primit pentru publicare: 28 Iul. 2019
Autor: Tudor PETCU
Publicat: 29 Iul. 2019
© Tudor Petcu, © Revista Luceafărul

Editor: Ion ISTRATE
Opinii, recenzii pot fi trimise la adresa: ionvistrate[at]gmail.com  sau editura[at]agata.ro


Il progetto di una psicoterapia ortodossa. Intervista di Tudor Petcu ad Alessandro Melluzi

 

Alessandro Meluzzi (Napoli9 ottobre1955) è uno psichiatracriminologo e scrittore italiano.
Deputato di Forza Italia durante la XII legislatura della Repubblica Italiana e Senatore durante la XIII, è stato anche membro della massoneria, poi diacono cattolico di rito greco-melchita dal 2007al 2015, venendo in seguito ordinato presbitero ortodosso in un ramo non riconosciuto dalle altre Chiese ortodosse, di cui lo stesso anno è divenuto primate e arcivescovo.

 

Come ha scoperto l’Ortodossia e cosa significa la spiritualità ortodossa per lei come modo di vita?

Ho conosciuto l’Ortodossia e la tradizione bizantina attraverso la tradizione delle chiese cattoliche di rito orientale come la Chiesa greco-melchita in Siria, nella quale sono stato ordinato diacono nel 2007. Ho sempre apprezzato la tradizione dei Padri greci e la cultura dei sette grandi concili in cui ho visto riassunto le basi fondamentali del Cristianesimo che hanno unito a lungo la Chiesa di Roma con quelle orientali fino al Grande Scisma. Un riassunto in cui la Chiesa è intesa come terapia con un approccio spirituale, principalmente apofatico, che la grande tradizione teologica orientale reca con sé.

È possibile una psicoterapia ortodossa?

Credo che la teologia ortodossa possa ispirare la cura della mente, dell’animo e del corpo umano per la visione olistica che la cultura greco-orientale reca con sé, attraverso un approccio che vede nella conversione della fede vede l’orizzonte di salute dell’anima, quindi della mente e del corpo.

C’è legame tra psicoterapia e spiritualità ortodossa?

Ritengo che ci sia nella sostanza anche se tutto questo non può essere ricondotto ad una visione, come se si trattasse di una scuola psicoterapeutica.

Qual è il ruolo della spiritualità ortodossa nel suo lavoro di psicoterapeuta?

È molto forte, soprattutto nella salute mentale mia e della mia anima. Serve a considerare dal punto di vista cristologico nel malato, sofferente, quella dimensione verticale trascendente senza cui non ci può essere una vera psicoterapia.

 



Abonare la articole via email

Introduceți adresa de email pentru a primi notificări prin email când vor fi publicate articole noi.

Alătură-te celorlalți 2.615 abonați

Lasă un comentariu

Drept de autor © 2009-2020 Revista Luceafărul. Toate drepturile rezervate.
Revista Luceafărul foloseşte cu mândrie platforma de publicare Wordpress.
Server virtual Romania

Statistici T5